ZeROCAFFè / MANIFeSTO

VeRSIONE RIDOTTA

IL DIRITTO ALLA FELICITà

 Collettiva, condivisa, corretta: questa è la felicità a cui aspiriamo. Quella che oggi ci dà il caffè è spesso individuale, isolata, iniqua perché la nostra tazzina è il frutto di un percorso di produzione ingiusto. La vera felicità (compresa la propria) è un diritto ma soprattutto un dovere, una responsabilità nei confronti degli altri e la si raggiunge iniziando a ridurre la quota d’infelicità nel mondo. Provare per credere.

 

TUTTI GIù PeR TeRRA

Ripartiamo, come sempre, com’è giusto e normale, dall’inizio. Il caffè è un prodotto agricolo, coltivato nella fascia tropicale del pianeta, frutto della madre terra che meriterebbe maggiore rispetto e attenzione. La terra è una sola, il suo rispetto non è negoziabile, e sta a noi mettere nelle condizioni il farmer di considerarla madre, non matrigna.

O LA BORSA O LA VITA

E se una parte consistente del problema derivasse proprio dal considerare il caffè solo una commodity e non un prodotto agricolo? E non una qualsiasi, bensì la seconda più scambiata al mondo (la prima – udite udite – è il petrolio) su due borse merci diverse. Certo, il sistema è pressoché impossibile da scardinare ma una soluzione dal basso c’è. Questa non è più una rapina!

STUDIO QUINDI SONO

Non è più il tempo delle improvvisazioni. Finora il caffè è stato trattato con approssimazione e sufficienza dalla maggioranza degli attori della filiera e soprattutto il business è stato costruito su un’ignoranza dilagante. Il caffè è una bevanda straordinariamente complessa, dalla chimica che lo compone alla storia che racconta, davvero capace di cambiare la vita delle persone. Ma solo se si lavora con serietà.

SPORCHIAMOCI Le MANI

“A che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca?” ha detto una volta qualcuno molto saggio. Chi lavora in questo mondo (trader, torrefattori, baristi, istituzioni governative) non ha più scuse: deve andare in piantagione, conoscere con i propri occhi, ascoltare con le proprie orecchie, osservare e imparare. E poi diffondere tutto ai consumatori per innescare una vera rivoluzione culturale, in cui finalmente si rifiuta un prodotto iniquo, finché le cose non saranno cambiate. Giusto, usiamole.

QUALITà MINIMA GARANTITA

Basta caffè cattivi, basta difetti. Oltre ad essere ingiusto il caffè è molto spesso di qualità scadente: selezionato da verde con difetti, tostato male, estratto peggio. Ma un caffè “buono” è possibile, senza essere per forza uno specialty. Si può fare di più.

LESSICO FAMILIARE

Parole d’ordine: tracciabilità e trasparenza. Questa bella storia raccontiamola subito dappertutto: su ogni pacchetto di caffè, in ogni caffetteria, bar o ristorante indichiamo origine, miscela, flavore(TM). La verità ci renderà liberi.

IL FUTURO CI APPARTIeNe

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo. E nel nostro ci sono equità, uguaglianza di genere, inclusione, giustizia sociale, uguali opportunità, rispetto delle persone e dell’ambiente. Il nostro compito è “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana…” (art. 3 della Costituzione Italiana).

HANNO CONTRIBUITO ALLA STESURA DEL MANIFESTO: Michela Accerenzi, Massimo Barnabà, Edy Bieker, Piero Italo Biagini, Samuele Bonacchi, Pino Fumarola, Maurizio Galliano, Denis Guzzo, Mauro Illiano, Ivan Marchitello, Sara Morrocchi, Anna Muzio, Fabrizio Polojaz, Francesca Surano, Giada Talpo.

ZeROCAFFè / LIBRO

“Chi decide se un caffè è buono? Molto spesso è l’abitudine.
Da questo libro in poi non sarà più così? ”

Obiettivo? Redistribuire “ricchezza” lungo tutta la filiera del caffè e inserire una nuova parola nella lingua italiana: FLAVORE

ZERO CAFFE è una piccola rivoluzione nel mondo del caffè già dalla trattazione degli argomenti, originale, molto ben documentata e soprattutto motivata dalla convinzione che un altro modo di fare caffè buono e giusto non è solo possibile ma è un dovere.

“Regalarsi un po’ di felicità e condividerla con gli altri che non la possiedono è la vera sfida dell’uomo contemporaneo. Abbiamo la possibilità di cambiare le cose, riportando un po’ di bellezza nelle nostre vite: cogliamola ”.

Autori: Sandro Bonacchi, Andrej Godina.

Curato da: Aurora Castellani.

Con i contributi del teologo Piero Coda, dello chef Igles Corelli e del vivaista Paolo Mati – Introduzione di Fabi so Picchi.

Zero Caffè – Il diritto alla felicità 
176 pagine cm 21×21 – ISBN: 9788898015597

ZeROCAFFè / LIBRO / CAPITOLI

Il consumatore ha il diritto di bere una tazza di caffè che porta con sé una profonda conoscenza della filiera di produzione, che trasferisce nella bevanda un’elevata responsabilità sociale associata a una qualità priva di difetti sensoriali.
È giunto il momento di introdurre un termine nuovo per descrivere l'assaggio di un caffè, qualcosa che nel vocabolario della lingua italiana finora non esisteva.
Iniziamo a gettare e costruire le fondamenta per una nuova definizione del caffè, una nuova visione che include innanzitutto il concetto di equità sociale e poi di qualità del prodotto.
L’espresso è forse divenuto con gli anni fin troppo veloce: oggi al bar non ci chiediamo più “che cosa sto bevendo?” Il caffè è solamente un caffè, due-tre sorsi veloci sorbiti frettolosamente al bancone, una pratica sociale.
Troveremo la bellezza, e la bontà, riconoscendo per primi gli aspetti negativi e operando quindi per rimuoverli.
Come spesso accade per ciò che viene creato dall'uomo, tutto nasce prima da un sogno. Ciò che avete trovato finora, non è l'oggetto del sogno ma la sua conseguenza, la sua costruzione, una parte realizzata del sogno stesso.
La nostra vita può trasformarsi positivamente nella misura in cui decidiamo di riappropriarci dei nostri organi di senso e delle percezioni che questi sono in grado di trasmetterci.

ZeROCAFFè / NeWS

LA FELICITÀ? VI SPIEGO COME TROVARLA IN UNA TAZZINA DI CAFFÈ

LA FELICITÀ? VI SPIEGO COME TROVARLA IN UNA TAZZINA DI CAFFÈ

Bonacchi, che con la oriental caffè a Quarrata (PT) propone un modello aziendale sostenibile dalla piantagione al negozio, è autore di un libro dedicato. e fondatore di una start up unica al mondo ...

LO SPECIALTY COFFEE È SOLAMENTE ARABICA

LO SPECIALTY COFFEE È SOLAMENTE ARABICA

Per capire come nasce la definizione di Arabica Specialty e come si definisce oggi è indispensabile ripercorrerne la storia ...

ZEROCAFFÈ: DAL LIBRO AL FILM DOCUMENTARIO

ZEROCAFFÈ: DAL LIBRO AL FILM DOCUMENTARIO

Il progetto ZEROCAFFÈ mira a creare questa nuova consapevolezza in tutto il settore: facendo le scelte giuste possiamo migliorare il nostro godimento quotidiano; quello del gusto e, cosa più importante, il godimento dell'anima. ...

L’ASSAGGIO DEL CAFFÈ CON UNA NUOVA SCHEDA E UN NUOVO TERMINE:  FLAVORE

L’ASSAGGIO DEL CAFFÈ CON UNA NUOVA SCHEDA E UN NUOVO TERMINE: FLAVORE

L'analisi sensoriale è una disciplina scientifica. L’anello di congiunzione tra il caffè che assaggiamo e le percezioni dei cinque sensi: vista, olfatto, gusto, tatto e udito. Le fasi dell’analisi sensoriale sono, evocare con gli organi di senso, misurare con l’assaggio, analizzare i dati, interpretare i risultati. La difficoltà è rendere più oggettivo possibile ciò che è percepito come qualcosa che, in effetti, è totalmente soggettivo, come lo sono appunto i nostri organi di senso. ...

VINO & CAFFÈ: DUE PRODOTTI AGRICOLI A CONFRONTO IN UN INCREDIBILE PERCORSO GUSTATIVO

VINO & CAFFÈ: DUE PRODOTTI AGRICOLI A CONFRONTO IN UN INCREDIBILE PERCORSO GUSTATIVO

Due mondi agricoli a confronto: degustazione di 7 portate accompagnate con 4 vini e 3 caffèSerata guidata da Sandro Bonacchi, caffesperto e co-autore del libro “Zero Caffè” e Samuele Del Carlo, sommelier ed esperto di vini Assaggeremo dei vini naturali (va da sè), selezionati insieme a Roberto Moradei e Samuele Del Carlo. ...

PANE E CAFFÈ

PANE E CAFFÈ

Il caffè socialmente responsabile incontra e dialoga col pane di filiera sostenibile. Sandro Bonacchi e Andrej Godina, co-autori del libro “Zero Caffè” insieme a Pasquale Polito, Panificatori Agricoli Urbani. ...

UN CAFFÈ NELL’ ORTO: PRESENTAZIONE DEL NOSTRO LIBRO NEGLI SPAZI DEI VIVAI MATI

UN CAFFÈ NELL’ ORTO: PRESENTAZIONE DEL NOSTRO LIBRO NEGLI SPAZI DEI VIVAI MATI

L’appuntamento è per sabato 1 febbraio alle ore 17.30 nei locali del Centro Mati1909. ...

ANTEPRIMA NAZIONALE DEL  LIBRO ZERO CAFFÈ

ANTEPRIMA NAZIONALE DEL LIBRO ZERO CAFFÈ

MILANO – Domenica 20 ottobre alle ore 15 all’interno dell’evento TO COFFEE – l’evento formativo di HOST 2019 organizzato da Umami Area e Caffemotive – presentazione del saggio “ZERO CAFFÈ ...

ZeROCAFFè / NeWS/ GALLERY

ZeROCAFFè / NeTWORK

ZeROCAFFè

nasce dalla sinergia tra:

ZeROCAFFè / NETWORK / AUTORI

ZeROCAFFè / FILM

PROGETTO FILM DOCUMENTARIO

Il film documentario mira ad estendere la missione degli autori, insieme a una crescente comunità di professionisti e istituzioni che stanno già lavorando nella stessa direzione.

La storia ci porterà attraverso i continenti per scoprire nuove pratiche che stanno portando cambiamenti nell’intricato mondo del caffè. Una storia di cooperazione internazionale tra Honduras e Italia: dal seme alla tazzina, lo spettatore scoprirà come appassionati agricoltori ed esperti di caffè abbiano unito le forze per realizzare finalmente una filiera equa e sostenibile.

Il progetto ZEROCAFFÈ mira a creare questa nuova consapevolezza in tutto il settore: facendo le scelte giuste possiamo migliorare il nostro godimento quotidiano; quello del gusto e, cosa più importante, il godimento dell’anima.

HoNDURaS, ITALIA

Soggetto di: Denis Guzzo. Prodotto da La Pulpe (HN).

Consulenti soggetto: Michela Accerenzi, Sandro Bonacchi.
Consulente di ricerca: Andrej Godina.

STATO PRODUZIONe

Ricerca e scrittura soggetto ultimati: attualmente alla ricerca di sponsors ed ulteriori fondi. Volete saperne di più o siete interessati a partecipare come co-producers o sponsor? Contatteci!

ZeROCAFFè / CONTATTI

mail@zerocaffe.org

Iscrizione Newsletter ed inviti:

     

    IL SeGReTO DEL CAMBIAMeNTO è CONCeNTRARe TUTTA LA TUA eNeRGIA NON NeL COMBATTeRe IL VECCHIO, MA NeL COSTRUIRe IL NUOVO                                         

    SOCRATe

    Progetto originale del libro ZERO CAFFÉ: Edizioni Medicea Firenze a cura di Aurora Castellani con fotografie di Tatiana Borrelli.

    Contenuti fotografici Gallery: bfarm e Umami Area Honduras – Contenuti fotografici shop: UmbrellaStudio.it

    ZEROCAFFE.ORG    Web Design: My Virtual Lab – Direzione artistica, design  e gestione contenuti: Denis Guzzo / UmbrellaStudio.it

    Copyright 2020 b.farm | B.FARM SRL – P.IVA 01267050472